luca ferri

film director

luca ferri @ kinoscope.org

una selezione di film su kinoscope.org, piattaforma online di cinema di ricerca
a selection of works on kinoscope.org, online platform of experimental cinema

abacuc
ab ovo
colombi
tottori


pierino @ filmmaker fest

pierino in competition at filmmakerfest
italian première 22.11.2018, h. 21.30 @ spazio oberdan (milano)

una produzione | a production lab80 film

pierino aceti è un signore abitudinario, appassionato di cinema, oggi in pensione dopo una vita da impiegato.
per un anno esatto, ovvero per cinquantadue giovedì, il regista si è recato dalle ore 10.30 alle ore 11.30 del mattino a casa del sig. aceti. ogni incontro è ruotato attorno alla stessa domanda: “cosa hai fatto questa settimana?”.
nel corso del formale accordo emerge la ferrea struttura organizzativa delle giornate di pierino, la sua implacabile capacità di classificare e memorizzare cose e dettagli, dei film e della vita, di frammentare il tempo in minuziosi e misurabili eventi.


pierino aceti is a man of fixed habits, a film lover, and is currently retired after a white-collar life.
for one year, for exactly fifty two thursdays, the director went to visit mr- aceti’s at his house from 10.30 to 11.30 am. every meeting revolved around one question: “what did you do this week?”.
the rigorous organisational schedule of pierino’s days, his relentless ability to classify and remember things and details about films and life, to fragment time in meticulous and measurable events emerges during the formal agreement.


dulcinea @ 36 torino film festival

dulcinea in competition at torino film festival - onde
italian première 27.11.2018, h. 17.45 @ cinema reposi (torino)
2nd screening 01.12.2018, h. 17.30 @ cinema reposi (torino)

una produzione | a production enece film

una giovane ragazza si prepara a ricevere nel proprio appartamento un cliente.
l’uomo, trasposizione di don quijote nella milano degli anni novanta, seguendo una precisa ritualità, si dedica alla pulizia maniacale di quattro stanze. la ragazza, incarnazione di dulcinea, mangia, legge, si mette lo smalto, fuma, si veste e si sveste, come se quijote non fosse presente e come se fra i due non ci fosse alcun rapporto.
il cliente, seguendo uno schema patologico, trafuga alcuni oggetti della ragazza, riponendoli in sacchetti di plastica, e successivamente nella sua valigetta ventiquattr'ore. altre volte gli oggetti di feticcio vengono distrutti, vittime di raptus maniacali, in una meccanica che conduce alla ripetizione di un rito di celibato e di solitudine.


a young girl is getting ready to receive a client in her apartment.
the man, transposition of don quixote in a 90s milan, following a precise ritual, devotes himself to the maniacal cleaning of four rooms. the girl, personification of dulcinea, eats, reads, paints her nails and smokes. she dresses up and gets undressed as if don quixote were not there and as if there were no relationship between them.
the client, following a pathological scheme, steals some of the girl’s objects, putting them in plastic bags and then inside a briefcase. sometimes the fetishized objects are destroyed like victims of maniacal bursts, leading to the repetition of a ritual of celibacy and solitude.